Arcus

23 maggio 2018

I "Piombi" di Vivaldi con l'Orchestra Silete Venti! in esclusiva per Amiata Piano Festival

Foto: Carlo Bonazza
Lunghi applausi e standing ovation sabato scorso, 19 maggio, per il Concerto anteprima dell'Amiata Piano Festival che ha avuto come protagonista  "Silete Venti!". 
L’orchestra barocca fondata e diretta da Simone Toni non ha smentito la critica musicale che l’ha definita rivoluzionaria per il modo rigoroso ma nel contempo appassionato con cui suona e compie studi sulla musica e la vita di Antonio Vivaldi. 
Al pubblico del Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) l'orchestra ha presentato un'esclusiva: ha suonato il "Nisi Dominus" di Antonio Vivaldi – un brano celebre  peraltro inserito nella colonna sonora dell'ultimo film di James Bond – rispettando per la prima volta e in modo scrupoloso una particolare indicazione esecutiva del “Prete rosso”.
Dopo approfondite ricerche sui manoscritti, Simone Toni ha scoperto e fatto ricostruire dei dispositivi speciali da applicare ai violini. 
Difatti, Vivaldi sulla partitura scrive precisando: "con i piombi", un accorgimento che riproduce una singolare vibrazione sonora di grande suggestione e dai possibili significati alchemici. 
Per la prima volta dopo tre secoli, è stato possibile apprezzare una riproduzione vicina all'originale grazie anche alle eccezionali qualità del Forum Bertarelli, un gioiello di acustica inaugurato nel 2015 per ospitare proprio l'Amiata Piano Festival.
Standing ovation anche per il soprano Raffaella Milanesi e per gli altri brani vivaldiani in programma: le Sinfonie per archi “Il Coro delle Muse” e “Al Santo Sepolcro”, lo “Stabat Mater”, il Concerto per viola d’amore RV 394 e, come bis,  What power art thou di Henry Purcell.

Il festival riprenderà l'ultimo weekend di giugno e proseguirà sino a dicembre con musica sinfonica, da camera, jazz e tango, e degustazioni di vini sullo sfondo naturalistico della Maremma grossetana.
I prossimi concerti: Baccus (28/29/30 giugno e 1 luglio), Euterpe (26/28 luglio), Dionisus (30/31 agosto, 1/2 settembre), Concerti di Natale (8/9dicembre).

Info: www.amiatapianofestival.com – Tel. + 39 339 4420336

19 maggio 2018

Vicenza in festa con il Festival della Musica e i giovani talenti di "Musica con le Ali"

Fabiola Tedesco

Domenica 20 maggio, a partire dalle ore 11 fino alle 18,  il centro storico della città di Vicenza risuonerà delle note del Festival Mu.Vi.: i suoi cortili, i saloni, i musei e le piazze, la passeggiata di Corso Palladio, il Teatro Olimpico, il colonnato di Palazzo Chiericati, il cortile di Palazzo Trissino, la Loggia del Capitaniato e Palazzo Leoni Montanari si trasformeranno in palcoscenico per ospitare la manifestazione "Musica a Vicenza". 
Si tratta di una grande festa in musica nei luoghi più rappresentativi della città, pensata dalla violinista Sonig Tchakerian tre anni fa, come apertura del Festival "Settimane musicali al Teatro Olimpico".
Domenica saranno presenti 40 artisti di cui molti giovani talenti. 
Le Settimane Musicali da quest'anno si sono trasformate in laboratorio per promuovere giovani musicisti grazie alla collaborazione con l'Associazione Musica con le Ali, l'Accademia Nazionale S. Cecilia di Roma e il Conservatorio "A. Pedrollo" di Vicenza.
L’Associazione Musica con le Ali partecipa con tre dei giovani talenti che suoneranno in due dei concerti in cartellone: alle ore 12 presso la Loggia del Capitanato si esibiranno Paolo Tagliamento (violino) e Martina Consonni (pianoforte). In programma la Sonata in sol magg. K 301 di Mozart, la Sonata in sol minore “Il trillo del diavolo” di  Tartini/Kreisler, Caprice Viennois, op. 2 e  Liebesfreud di Kreisler.
L’appuntamento successivo, sempre con il talento dei giovani interpreti di Musica con le Ali, sarà alle ore 16 presso le Gallerie d’Italia di Palazzo Leone Montanari, dove la violinista Fabiola Tedesco eseguirà la Partita n. 2 in re minore BWV1004 di J.S. Bach.

Paolo Tagliamento


Ingresso libero. Per informazioni: tel. 02.38036605

Associazione Culturale Musica con le Ali – E’ stata costituita a Milano nel 2016 per iniziativa di Carlo Hruby e della sua famiglia. L’Associazione non ha fini di lucro e sostiene la crescita di giovani musicisti italiani, attentamente selezionati tra i migliori studenti dei conservatori e delle istituzioni di alta formazione. I giovani talenti vengono supportati nel loro cammino formativo e aiutati ad affermarsi nella musica classica - e quindi a “spiccare il volo” - attraverso la creazione di un percorso personalizzato in base alle caratteristiche e necessità di ciascuno. Concentrando la propria azione a favore dei migliori giovani musicisti italiani, l’Associazione Musica con le Ali realizza una serie di attività per la loro crescita e promozione che spaziano dall’organizzazione di concerti in luoghi di grande prestigio al sostegno di masterclass di specializzazione, inserimento in festival, rassegne e stagioni concertistiche, sostegno di realizzazioni discografiche, al supporto nella comunicazione, strumento fondamentale per la loro visibilità e per la valorizzazione delle loro capacità.

info@musicaconleali.it

10 maggio 2018

L'alchimia di Vivaldi apre l'edizione 2018 dell'Amiata Piano Festival

Silete Venti! by Gilda Ripamonti

Sarà Antonio Vivaldi a dare il La alla 14° edizione dell’Amiata Piano Festival, la rassegna musicale toscana diretta da Maurizio Baglini e sostenuta dalla Fondazione Bertarelli.
Sabato 19 maggio, presso il Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR) alle ore 19, l’orchestra Silete Venti! diretta da Simone Toni farà rivivere la Venezia del Settecento con una nuova interpretazione della musica del Prete rosso.
Si tratta di un concerto in Anteprima che vedrà protagonisti Simone Toni e Silete Venti!, l’orchestra barocca nota per aver rivoluzionato il modo di interpretare la musica di Vivaldi, entusiasmando il pubblico e la critica più autorevole; l'Orchestra fondata dall'oboista milanese Simone Toni si dedica alla ricerca e allo studio del repertorio barocco e classico su strumenti d'epoca.
La voce solista sarà affidata al soprano Raffaella Milanesi, tra le voci più apprezzate della scena internazionale.
Il concerto è dedicato alla spiritualità del Prete rosso e comprende due capolavori dedicati alla Madonna, “La Gran Regina degli Angeli”: il Nisi Domìnus è il salmo che si eseguiva nei Vespri, particolarmente nei giorni consacrati a Maria e lo Stabat Mater veniva cantato come inno dei Vespri nelle due ricorrenze dei Sette Dolori della Beata Vergine.
In programma anche la Sinfonia “Il coro delle Muse” e il Concerto che ha come solista la viola d’amore, uno strumento che raramente si ha la possibilità di ascoltare dal vivo.

Simone Toni rivela un’esclusiva per il pubblico del festival: «Dopo lunghe ricerche sul Nisi Dominus ho scoperto che contiene un effetto sonoro, una sorta di vibrazione, molto particolare. E’ indicato nella partitura dallo stesso Vivaldi, ma con una dicitura enigmatica che finora nessuno aveva approfondito e che potrebbe avere a che fare con l’alchimia. Per ora non svelo di più, lo faremo ascoltare per la prima volta all’Amiata Piano Festival».
Perché Vivaldi è ancora oggi tra gli autori più amati dal pubblico? «Non è solo molto amato: è in assoluto il compositore più eseguito al mondo. Perché il fuoco della sua musica è inestinguibile e nutrito dalla bellezza e dalla creatività italiana. Ogni sua nota rivela l’incanto di Venezia ed è capace di toccare e far vibrare l’anima».

Durante l’intervallo al pubblico verranno offerti in degustazione i vini della Cantina ColleMassari, con un assaggio di prodotti tipici del territorio.
Il programma della serata: Sinfonia per archi e basso continuo in Sol Maggiore “Il coro delle Muse” RV 149; Sinfonia per archi e basso continuo in si minore “Al Santo Sepolcro” RV 169; Stabat Mater RV 621; Concerto per viola d’amore, archi e basso continuo in re minore RV 394; Nisi Dominus RV 608.

I prossimi concerti in programma: Baccus (28/29/30 giugno e 1luglio), Euterpe (26/28 luglio), Dionisus (30/31 agosto, 1 /2 settembre), Concerti di Natale (8/9 dicembre).
Biglietti: www.boxofficetoscana.it – Info: www.amiatapianofestival.com   Tel. + 39 339 4420336

Simone Toni by Valentina Confuorto