Arcus

25 febbraio 2008

Renaud Capuçon dirige l'Orchestra D'Archi Italiana


Renaud Capuçon, il nuovo astro del violinismo classico francese, giovedì 28 Febbraio, salirà sul palco del Teatro Toniolo di Mestre in veste di solista e Direttore dell'Orchestra D'Archi Italiana.
Il concerto rientra nel Programma "Grande Musica" della XXII Stagione di Musica Sinfonica e da Camera di Mestre sostenuta dall'Assessorato alla Produzione Culturale del Comune di Venezia e dall'Associazione Amici della Musica di Mestre.
Il Programma della stagione dei concerti 2007/2008 è stato curato dal violoncellista Mario Brunello, fondatore e Direttore dell'Orchestra D'Archi Italiana, che ha scelto un percorso costituito da concerti tenuti assieme dalla forza del contrasto, contrasti temporali e di visione della musica, per arricchire ed allargare gli orizzonti musicali del pubblico locale sempre caloroso e curioso di novità.
Il programma della serata prevede:
F. Schubert (1797-1828)
Funf Duetsche Tanzen
F. Mendelssohn (1808-1847)
Concerto in Re minore per violino e archi
F. Schubert (1797-1828)
Polonaise per violino e orchestra
A. Dvorak (1841-1904)
Serenata per archi op. 22

La prova generale del concerto, che si terrà sempre al Teatro Toniolo alle ore 10,30, sarà aperta agli studenti della Provincia di Venezia.
Nato a Chambéry nel 1976, Renaud Capuçon è stato ammesso a 14 anni al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi dove ha studiato con Gérard Poulet e Veda Reynolds e ha vinto il 1° Premio per la musica da camera nel 1992 e il 1° Premio per il violino con una menzione speciale da parte della giuria nel 1993.
Nel 1995 gli è stato assegnato il Premio della Kunstakademie di Berlino.
Invitato da Claudio Abbado nel 1997, ha continuato per tre estati l'esperienza di primo violino della Gustav Mahler Jugendorchester e ciò gli ha permesso di approfondire la sua educazione musicale con Pierre Boulez, Seiji Ozawa, Daniel Barenboim, Franz Welser-Möst.
Nel 2000 viene nominato "Rising Star" e "Nouveau Talent de l'Année" alle Victoires de la Musique, nel 2005 "Soliste Instrumental de l'Année" e nel 2006 la Sacem gli assegna il Premio Georges Enesco.
Nel novembre 2002 ha debuttato con i Berliner Philharmoniker diretti da Bernard Haitink, nel luglio 2004 con la Boston Symphony e Christoph von Dohnanyi; con l’Orchestre de Paris diretta da Christoph Eschenbach è stato in tournée in Cina nel 2004 e in Germania nel febbraio 2005.
Renaud che si è esibito finora con un violino Stradivari del 1721 appartenuto a Fritz Kreisler, in questa occasione suonerà il Guarnieri del Gesù “Panette”, appartenuto al suo grande maestro Isaac Stern e acquistato per lui dalla Banque Suisse Italienne.

Info: 041-971666 www.teatrotoniolo.info

Nessun commento: