Arcus

26 ottobre 2008

Il Repertorio Barocco per bambini

"Alighiero in concerto: Barocco"
di Antonella Aloigi Hayes e Carlo Mormile
Collana Curci Young
Editore
Curci

15 €


Ecco l'ultima novità della serie "Alighiero in concerto", a cura di Antonella Aloigi Hayes e Carlo Mormile, in cui il ranocchio violinista guida i più piccoli attraverso il grande repertorio "Barocco".
E' accertato quanto sia motivante e di aiuto al superamento delle difficoltà tecniche legate allo studio del violino proporre agli allievi, sin dai primi gradi di studio, brani celebri ovviamente selezionati, rimodellati e semplificati poichè è il "senso musicale" che fa emotivamente giungere ai risultati tecnici, che dà significato a un'esecuzione e può rendere interessanti anche gli esercizi più ostici o noiosi.
Tener conto di questo aspetto didattico è importante, soprattutto nel caso in cui l'allievo non sia un adulto.
Il volume è una raccolta di spartiti per duetti, 22 in tutto, tratti dalle grandi composizioni di Vivaldi, Handel, Corelli, Tartini, Bach, Pergolesi e altri autori del '600.
La parte del primo violino, riadattata in prima posizione, è rivolta ad allievi del II corso; quella del secondo violino, che può essere eseguita dall'insegnante o da un allievo di livello più avanzato, raggiunge in alcuni brevi passaggi la seconda e la terza posizione.
L'allievo duettando viene coinvolto in un'esecuzione più completa, provando la sensazione di "far musica", mentre affronta i vari aspetti tecnici proposti in prima posizione nelle diverse applicazioni (come dal Metodo Curci).
Ogni brano è accompagnato da informazioni che lo riguardano e notizie biografiche del compositore.
Il volume è corredato di un CD che contiene suggerimenti per lo studio e la registrazione di tutti i duetti; grazie al sistema minus-one è possibile ascoltare soltanto uno dei violini, dando l'opportunità di eseguire il duetto anche da soli.
Della stessa serie "Alighiero in concerto" sono già stati pubblicati i volumi dedicati al repertorio Classico, Romantico e all'Opera.

Nessun commento: