Arcus

4 febbraio 2009

Repertorio barocco per il duo Mullova Carmignola l'8 febbraio a Mestre


Trionfa il violino nella XXIII Stagione di musica sinfonica e da camera di Mestre, organizzata al Teatro Toniolo di Mestre dal Comune di Venezia, Produzioni Culturali e Spettacolo in collaborazione con gli Amici della Musica di Mestre.
Dopo la emozionante esibizione di Gidon Kremer con gli archi della sua Kremerata Baltica, e il virtuosismo di Sergej Krylov, che con Aleksandar Madzar al pianoforte ha dato vita a un duo inedito e di perfetto equilibrio, ecco due violinisti da soli sul palcoscenico.
Domenica 8 febbraio alle ore 21,00 si esibiranno al Teatro Toniolo di Mestre Viktoria Mullova e Giuliano Carmignola, da soli con i loro strumenti.
Lei possiede due violini: lo Stradivari Jules Falk del 1723 e un Guadagnini; lui suona la musica barocca su un violino di Floreano Guidantus del 1739, ma per i suoi concerti suona anche uno strumento di Pietro Guarneri del 1733.
Programma in gran parte di musica barocca, ma con due significative presenze novecentesche.
Si inizia con un Duetto di Carl Philipp Emanuel Bach, la Sonata RV 71 di Antonio Vivaldi e la Sonata in Sol maggiore n. 2 di Franz Joseph Haydn, quindi alcuni splendidi Duetti di Béla Bartòk, i numeri 22, 26, 27, 28, 32, 35.
Ancora barocco poi con la Sonata in La maggiore n. 2 di Haydn, e ancora Bartòk con i Duetti n. 36, 39, 42, 43, 44.
Finale con la Sonata op. 3 n. 2 in La maggiore di Jean-Marie Leclair e la Sonata op. 56 di Sergej Prokofiev.
“Viktoria Mullova è forse la più elegante, raffinata e soavemente espressiva violinista del mondo”.
Così viene descritta sul The Chicago Tribune, agosto 2005.
Famosa per la sua eccezionale versatilità e purezza musicale, "The ice Queen" spazia i suoi interessi dal barocco al classico, fino alle tendenze e improvvisazioni più all'avanguardia.
La passione per il repertorio barocco eseguito secondo la prassi del tempo l'ha portata a collaborare con l'Orchestra of the Age of Enlightenment, il Giardino Armonico, la Venice Baroque Orchestra e la Orchestre Révolutionnaire e Romantique.
La sua avventura nel mondo della musica contemporanea, iniziata nel 2000 con l'album “Through the Looking Glass”, inciso insieme al famoso pianista jazz inglese Julian Joseph, continua con nuovi lavori commissionati a giovani compositori, tra cui Dave Maric e Fraser Trainer.
Le sue numerose registrazioni per la Philis Classics hanno ricevuto importanti riconoscimenti.
Giuliano Carmignola, trevigiano figlio d'arte, è cresciuto in una famiglia di musicisti ed ha iniziato gli studi con il padre Antonio, raffinato e sensibile musicista che gli ha trasmesso la passione; ha continuato gli studi con Luigi Ferro al Conservatorio "Benedetto Marcello" di Venezia, in cui lui stesso è stato docente per dieci anni.
Dal 1978 al 1985 è stato primo violino al Teatro La Fenice di Venezia e negli anni seguenti ha dedicato sempre più attenzione al violino barocco.
Nel 1999 Carmignola è stato chiamato come Professore di Violino all'Accademia Musicale di Lucerna e attualmente è professore-ospite all'Accademia Musicale Chigiana di Siena.
E' considerato uno dei migliori virtuosi italiani, sia per il violino barocco sia per quello moderno.
Dal 2004 incide in esclusiva per la Deutsche Grammophone.
Concerti sconosciuti per violino di Vivaldi, i concerti per violino di Locatelli, così come le Sonate di Bach per cembalo e violino sono state insignite dell'”Echo.Preis” e del “Diapason d'Or".
E' oggi considerato uno dei più autorevoli interpreti del repertorio del '700.
Come musicista da camera Carmignola collabora con il violoncellista Mario Brunello e il violista Bruno Giuranna.
Viktoria Mullova e Giuliano Carmignola, così diversi per temperamento e per storia professionale, si sono incontrati un po’ per gioco qualche tempo fa, ma hanno percepito l’energia particolare che sprigionava dalla loro alchimia, decidendo di sperimentare un programma a due non convenzionale con musica del Settecento e del Novecento.

Città di Venezia
Attività e produzioni culturali e spettacolo
Mestre - Venezia
tel. 0413969220/230
www.teatrotoniolo.info
www.culturaspettacolovenezia.it

2 commenti:

` Rogzey Fogzey. ♥ ha detto...

Violin ! I love this instrument and used to play on it ;)
Nice blog.

Anonimo ha detto...

Could be the most interesting page that I read today.

Rich