Arcus

14 luglio 2009

Giovanni Sollima e Sergej Krylov alla V Edizione di Musica al Bargello di Firenze


Il Museo Nazionale del Bargello a Firenze riapre le porte allo spettacolo per la quinta edizione di Musica al Bargello, rassegna di classica e contemporanea in programma da mercoledì 15 a venerdì 24 luglio.
Tre sono gli appuntamenti di rilevanza che si terranno nella secolare cornice del Cortile del Bargello in via del Proconsolo 4, organizzati dall'Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione con la Direzione del Museo e con la direzione artistica del Maestro Giuseppe Lanzetta: per la prima volta a Firenze, mercoledì 15 luglio, la Camerata Berlin della Berliner Philarmoniker, lunedì 20 e mercoledì 22 il gradito ritorno del violoncellista e compositore siciliano Giovanni Sollima in coppia con Sergej Krylov, per musiche di Lanzetta, Beethoven e Mendelsshon.
I concerti iniziano alle ore 21.
Ecco un po' di biografia del violinista Krylov visto che di Giovanni Sollima vi ho già detto parecchio in altre occasioni!
Nato a Mosca da una famiglia di musicisti, inizia lo studio del violino a cinque anni e dopo appena un anno tiene il suo primo concerto.
All’età di dieci anni debutta con l’orchestra e affronta i primi impegni concertistici di rilievo, esibendosi in Russia, Cina, Polonia, Finlandia e Germania; incide appena sedicenne il Concerto di Mozart K. 219 e registra trasmissioni per la Radio e la Televisione sovietica.
In giovane età conquista il Primo Premio al Concorso Internazionale “R. Lipizer” e, dopo un periodo di perfezionamento con Salvatore Accardo, raggiunge fama internazionale vincendo il Concorso “A. Stradivari” di Cremona e il Concorso “Fritz Kreisler” di Vienna.
Da quel momento intraprende una prestigiosa carriera concertistica che lo porta ad esibirsi all’Auditorium di Radio France a Parigi, alla Philharmonie di Berlino, alla Philharmonie di Monaco, al Musikverein e alla Konzerthaus di Vienna, al Megaron Centre di Atene, alla Suntory Hall di Tokyo, ai Festival di Santander e Granada, al Prague Spring Festival, al Teatro Colon di Buenos Aires e alla Scala di Milano. Debutta con l’English Chamber Orchestra al Barbican Centre di Londra nel 2001 ed è subito riinvitato per un concerto diretto da Vladimir Ashkenazy.
Sergej Krylov ha collaborato con prestigiose orchestre, tra cui la Vienna Symphony Orchestra, la English Chamber Orchestra, la Camerata Academica Salzburg, l’Orchestre de Chambre de Lausanne, l’Orchestra Filarmonica Ceca, l’Orchestra “Giuseppe Verdi” di Milano, l’Orchestra della Radio di Lugano e i Solisti Veneti.
Ha suonato con molti direttori d’orchestra tra cui James Judd, Jutaka Sado, Dmitry Kitaenko, Saulus Sondezkis, Zoltan Kocsis, Ralf Gothoni, Muhai Tang, Franz Welser-Möst, Vladimir Ashkenazy e Mstislav Rostropovich.
Proprio quest’ultimo nel 2004 lo ha invitato ad eseguire i Concerti di Beethoven e Cajkovskij all’Auditorium National de Madrid, all’Auditorium Paganini di Parma e alla Tonhalle di Zurigo.
Oltre ai concerti con orchestra, Sergej Krylov si dedica regolarmente sia al repertorio cameristico che a quello per violino solo e tra i musicisti con cui ha collaborato figurano i nomi di Yuri Bashmet, Maxim Vengerov, Nabuko Imai, David Geringas, Stefania Mormone, Bruno Canino, Mikhaïl Rudy e Lilya Zilberstein.
La sua attività discografica include registrazioni per EMI, Melodya e Agorà.
Informazioni e prenotazioni:
tel. 055-783374

Nessun commento: