Arcus

25 agosto 2009

XXII appuntamento con Mondomusica


L'appuntamento annuale di Cremona Mondomusica, giunto alla XXII edizione, si svolge dal 2 al 4 ottobre: alla più importante manifestazione fieristica per i professionisti della musica saranno presenti 234 espositori provenienti da 21 paesi con i migliori strumenti ad arco, a pizzico, tastiere e strumenti a fiato, accessori e forniture di materie prime, ma anche con libri, didattica e stampa specializzata.
Il Programma collegato alla manifestazione è, come sempre, ricco di tavole rotonde, conferenze, concerti.
Ecco di seguito alcuni degli eventi, mentre il calendario completo si può consultare sul sito www.cremonamondomusica.it
La giornata d'inaugurazione si apre con due concerti: nella Sala Stradivari il compositore violoncellista Giovanni Sollima e il Primo Violoncello del Teatro all'Opera di Roma Andrea Nocerini eseguono "Duetti per Due Violoncelli", un pezzo di J. Offenbach che rappresenta un'autentica rarità nel suo repertorio; più tardi, sempre nella Sala Stradivari, Alfredo Persichilli, Primo Violoncello al Teatro alla Scala, esegue musiche di Brahms e Martinu assieme al violino Leo De Nève e ad Annalisa Bellini al pianoforte.
In Sala Amati, il 3 ottobre, Pavel Steidl, tra gli otto migliori chitarristi del mondo, tiene la Masterclass "La chitarra dall'Ottocento verso l'avvenire", un corso di alto perfezionamento dedicato a tutti i chitarristi interessati ad approfondire il repertorio classico e romantico.
Nella stessa giornata si può assistere a due interessanti convegni, il primo dedicato all'insegnamento strumentale nella scuola dell'obbligo, e il secondo organizzato dall'Istituto di Liuteria "A. Stradivari" di Cremona sul tema "Quali risorse per la formazione liutaria?".
Sempre nella giornata di sabato nella Sala Guarneri, lo scrittore Alberto Cantù, in conversazione con Danilo Prefumo, presenta la sua ultima opera "David Oistrakh, lo splendore della coerenza", incontro organizzato dalla Casa Editrice Zecchini.
Per il 4 ottobre è prevista una Tavola Rotonda organizzata dalla facoltà di Musicologia dell'Università degli Studi di Pavia in cui si discuterà sulla specificità degli strumenti ad arco nel secondo Settecento.
Da non perdere i concerti del Quartetto di Cremona, nato sotto la guida artistica di S. Accardo, e del Trio Modigliani che si tengono rispettivamente il 2 e il 4 ottobre, entrambi in Sala Stradivari.

Nessun commento: