Arcus

28 marzo 2012

I Virtuosi Italiani tornano nella chiesa di Vivaldi


Dopo il successo della passata edizione I Virtuosi Italiani tornano nella Chiesa di Vivaldi a Venezia.
Sono 101 i concerti dal 23 marzo 2012 fino a gennaio 2013 con cui l’orchestra veronese capitanata dal violinista Alberto Martini rinnova la magia di uno dei luoghi più suggestivi di Venezia, la Chiesa della Pietà, memoria del talento musicale di Antonio Vivaldi.
Nell’adiacente “Ospedale”, egli operò tra il 1704 e il 1740 come maestro di violino e viola, componendo per le orfane cresciute all’interno dell’Istituzione benefica, straordinarie interpreti dalla fama internazionale.
La nuova stagione concertistica de I Virtuosi Italiani alla Chiesa della Pietà è ancora una volta nel segno di Antonio Vivaldi, ma non solo, come spiega il direttore artistico dell’orchestra veronese, il violinista Alberto Martini: «Eseguiremo le pagine più note e amate di Antonio Vivaldi affiancate da alcuni inediti, in un percorso che racconterà il barocco veneziano ma anche molto altro».
Sarà così possibile ascoltare l’integrale de L’Estro Armonico op. 3, raccolta di dodici concerti che portarono in tutta Europa la fama del “Prete Rosso”, de La Stavaganza op. 4, de Il Cimento dell’Armonia e dell’invenzione op. 8, nota per i primi quattro concerti meglio conosciuti come “Le quattro stagioni”, i Concerti per flauto op. 10 e I Concerti per le Solennità ma anche gli inediti Concerti di Dresda, pagine di Nino Rota, W. A. Mozart e Cantate di Nicola Porpora ritrovate nella Biblioteca del Conservatorio di Napoli e mai eseguite in tempi moderni.
I Virtuosi Italiani saranno anche protagonisti l’11 maggio 2012 della terza edizione del Concerto di Primavera organizzato dall’Istituto Provinciale per l'Infanzia “Santa Maria della Pietà”, evento che apre le porte della Chiesa della Pietà a tutta la cittadinanza offrendo un concerto ad ingresso gratuito.
In quest’occasione prenderà forma la nuova collaborazione tra I Virtuosi Italiani e lo scrittore veneziano Tiziano Scarpa, autore di “Stabat Mater”, romanzo vincitore nel 2009 del prestigioso “Premio Strega”: le parole del libro lette dallo stesso autore risuoneranno per la prima volta nel luogo a cui sono ispirate, arricchite dalle note di Vivaldi eseguite dai Virtuosi Italiani.

Nessun commento: