Arcus

20 marzo 2012

Stradivari vs Guarneri del Gesù per il "Salotto Rosso" di Paganini

Villa Paganini a Gaione, Parma

Il "Cremonese 1715” di Antonio Stradivari e lo "Stauffer 1734” di Giuseppe Guarneri del Gesù saranno i protagonisti dell'evento "Da Pari a Pari" previsto per venerdì prossimo 23 marzo presso il Salone dei Quadri del Palazzo Comunale di Cremona, un confronto tra il suono di un violino Stradivari e di un violino Guarneri del Gesù facenti parte della Collezione Civica della città.
Il Maestro Andrea Cardinale, uno dei pochi violinisti al mondo in grado di eseguire l’integrale dei 24 capricci di Niccolò Paganini in unico concerto, eseguirà alcuni Capricci alternando l’esecuzione dello stesso capriccio prima su un violino, poi sull’altro per evidenziare e comparare gli aspetti tecnici e del suono.
L'evento si aprirà con una conferenza tecnica del regista Gip Barbeschi, esecutore del filmato "Il Salotto Rosso” di Paganini, i 24 capricci di Paganini eseguiti da Andrea Cardinale in un ambiente ricostruito fedelmente simile a quello del salotto rosso del compositore genovese.
Al termine potrà seguire una discussione tra il pubblico e il Maestro Cardinale.
Come è noto i Capricci non sono mai stati eseguiti in pubblico da Paganini.
Da qui è nata l'idea di replicare le condizioni d’ascolto di un locale di casa sua nel quale l’autore era solito suonare.
Fra le sue residenze, solo una è rimasta immutata, Villa Paganini a Gaione in provincia di Parma, al suo interno è stata identificato, grazie a un articolo giornalistico de La Provincia di Parma del 7 settembre 1895, il luogo in cui Paganini si esercitava: il “Salotto Rosso”.
Il professor Haus dell’Università degli Studi di Milano è riuscito a ricostruire l’acustica di quest’ambiente ottenendo un CD “estremo” sia sotto il profilo dell’esecuzione, sia sotto quello dell’approccio tecnico-acustico, e unico dal punto di vista timbrico.
Chiudendo gli occhi, si può coltivare la sensazione di ascoltare i Capricci come potrebbe averlo fatto il loro leggendario compositore.

Nessun commento: