Arcus

16 settembre 2012

Festival Galuppi 2012: il festival della musica e della Venezia perduta



Il Festival “I Luoghi di Baldassare”, entrato ormai a far parte delle realtà musicali di Venezia di maggior spicco, è nato per la riscoperta e la riproposta delle opere compositive di Baldassare Galuppi, figura di grande rilievo ai suoi tempi, ma poi in parte oscurato dalla fama del suo concittadino Antonio Vivaldi.
Il Festival ha convogliato, in diciotto anni di attività, sinergie e proposte da parte di studiosi di tutta Europa e ha portato a conoscenza di musiche inedite di questo compositore, ma anche di altri musicisti, che mai erano state proposte a Venezia, e tutto ciò ampliando i propri orizzonti, trasformandosi in una rassegna che guarda in tutte le direzioni, cercando di creare nuove sezioni e progetti di ogni tipo.
Siamo tutti oramai consapevoli delle difficoltà economiche della fase storica in cui stiamo vivendo che stanno mettendo alla prova parecchie iniziative e realtà artistiche e musicali anche consolidate da decenni.
Il Festival Galuppi, nonostante tutto, non ha perso il suo smalto: anche quest'anno ripropone un programma variegato a cavallo fra vari secoli e generi musicali.
Un'altra peculiarità assoluta del Festival, è stata, fin dall’inizio, associare le musiche ai luoghi: anche in questa edizione ogni appuntamento è legato ad un luogo di una Venezia inedita e da riscoprire, invitando l'ascoltatore ad una partecipazione ricca di emozioni e conoscenze andate perdute.
Venezia Segreta: I Giardini fa parte dei progetti già avviati: grazie al concerto di ieri dell'ensemble di ottoni I Similoro, ci ha portato a scoprire l'incantevole giardino di Palazzo Cavalli Franchetti che si affaccia sul Canal Grande.
Quest'anno prenderà il via il nuovo ciclo Le voci sull'acqua che presenterà musiche corali di diverse provenienze.
Un rilevante inedito di Baldassarre Galuppi, La Passione secondo San Giovanni, verrà presentato in prima esecuzione  mondiale affiancato da Stabat Mater di Scarlatti.
Il merito di queste proposte volte ad arricchire e a consolidare il patrimonio culturale della nostra città va all'Associazione Festival Galuppi, presieduta da Alessio Benedettelli, coordinatore creativo delle scelte artistiche.


Vedi il Programma 2012: www.festivalgaluppi.it

Nessun commento: