Arcus

20 settembre 2013

Venezia unica data per la Baltic Youth Philarmonic


Il 25 settembre a Venezia, presso la Scuola Grande di San Rocco, nella Sala Capitolare, alle ore 20.30, la Baltic Youth Philarmonic terrà un concerto esclusivo per l’unica data italiana del tour europeo.
L'ingresso è libero.
L’orchestra, diretta da Kristjan Järvi, ha scelto di concludere il suo tour europeo proprio nella città lagunare.
L’ensemble, costituito da settanta giovani musicisti tra i 18 e i 30 anni, provenienti dalle migliori scuole musicali di Danimarca, Norvegia, Finlandia, Russia, Estonia, Lituania, Polonia e Germania, eseguirà un ricco programma che accosterà i suoni delle regioni baltiche alla musica balcanica.
Sarà una traversata dai mari del sud a quelli del nord, e viceversa, con a bordo Antonio Vivaldi, icona della musica barocca, e il suo corrispettivo nordico, Johann Sebastian Bach.
Tra i solisti ci sarà Theodosii Spassov, virtuoso del kaval, un flauto pastorale, che riporterà il pubblico indietro alle radici della musica folk, e si farà protagonista dell’incontro tra la musica classica e la cosiddetta world music. In programma anche Never Ignore the Cosmic Ocean del compositore lituano Gediminas Gelgotas (brano eseguito in prima mondiale dalla Baltic Youth nel 2012) e vari estratti dalla Karelia Suite di Sibelius.
La Baltic Youth Philarmonic – BYP, nata nel 2008 dalla comune volontà dell’Usedom Music Festival e del consorzio Nord Stream AG (tuttora sponsor principale dell’orchestra), è un ensemble che fa della diversità culturale una bandiera, facendo convivere la pluralità e le creatività delle regioni del Mar Baltico mantenendone ben distinti i tratti nazionali e testimoniando al tempo stesso l’impronta di una tradizione comune.
La Baltic Youth Philharmonic, membro associato della European Federation of National Youth Orchestras (EFNYO) dal 2009, ha già alle spalle un numero impressionante di stagioni concertistiche.
Nel 2009 l’orchestra sinfonica ha dato 7 concerti in sei nazioni, non solo esibendosi ad Helsinki, Vilnius, Copenhagen e Stockholm, ma anche presentandosi alle aperture di tre festival (Estonian Glasperlenspiel Music Festival di Tartu, Bremen Music Festival e Usedom Music Festival di Peenemünde, luogo di nascita e base organizzativa dell’orchestra).
Kristjan Järvi, di nazionalità estone, dalla sensibilità unica e dal genuino amore per la musica, è rinomato in tutto il mondo per la programmazione innovativa, le collaborazioni coraggiose e la frequentazione di un repertorio eclettico, sia in termini di culture, sia in termini di genere.
Il suo grande interesse per la formazione, lo ha portato a fondare l'Absolut Academy presso l'Università di Brema per la Musica e le Arti e il progetto di educazione musicale Muusikaselts per gli orfanotrofi estoni (oggi una iniziativa nazionale).
 Ha lavorato con decine di organizzazioni giovanili e nel 2011 è stato giudice alla prima Beijing International Composers Competition in Cina. Järvi ha all’attivo più di 30 incisioni.
Ha vinto un Grammy svedese per la migliore esecuzione operistica, il premio della critica tedesca per il 'Miglior Album' e un Record Award della BBC. Kristjan Järvi registra in esclusiva per Sony.

Nessun commento: