Arcus

3 luglio 2014

Alter Echo String Quartet: 360° di musica tutta al femminile



La grazia e la bellezza, che solo una presenza tutta femminile può offrire, apportano una sfumatura speciale alla musica di Alter Echo String Quartet, uno dei quartetti più in vista e punto di riferimento crossover dell'odierno panorama musicale.
Marta Taddei (I violino), Valentina Canevelli  (II violino), Rachele Rebaudengo (violoncello) e Roberta Ardito (viola) rappresentano la formazione classica da camera per eccellenza che sta dimostrando capacità di mettersi in gioco con determinazione, adattandosi ai tempi che cambiano con entusiasmo e spirito d'iniziativa.
Le conoscenze musicali di Alter Echo String Quartet sono al servizio della musica in senso ampio, dalla classica alla leggera, da quella pop alla rock, con il piacevole risultato di far avvicinare  mondi musicali apparentemente distanti.
Qualche domanda a Roberta Ardito, viola, che cura le relazioni esterne e le scelte artistiche del gruppo:

Innanzitutto perché la scelta del nome "Alter Echo"?
Abbiamo scelto questo nome per sintetizzare  la contrapposizione del nostro repertorio che va dal Barocco al suo opposto, il Rock, un respiro a 360º gradi sul mondo della musica, una sorta di macchina del tempo musicale.

I vostri primi passi verso la musica, e in particolare verso lo strumento ad arco, li avete mossi nell'ambito del conservatorio?
Tutte e quattro noi componenti dell'Alter Echo arriviamo da una solida formazione classica decennale all'interno del conservatorio, potendo vantare la partecipazione ad una nutrita serie di masterclass di alto perfezionamento con musicisti di fama internazionale (Quartetto di Cremona, Simone Gramaglia, Lewis Kaplan, Serguej Diatchenko, Enrico Dindo) e specializzandoci in strumento solista e musica da camera.

Quando è avvenuto il vostro incontro vi siete poste un intento particolare?
Il Quartetto nasce  sui palchi prestigiosi della lunga tournée Opera Seconda dei Pooh.
Dopo aver girato l'Italia con grandi artisti come Bocelli, Allevi, Morgan, Renga, Sting, Baustelle, PFM, Massimo Ranieri, Mario Biondi, abbiamo deciso di proporre la formazione classica da camera per eccellenza al servizio della musica classica e pop: era il sogno di tutte e quattro lavorare con la musica da camera e suonare come quattro soliste, facendo del quartetto un vero e proprio lavoro.

Quali le esperienze e le collaborazioni più significative finora incontrate nella carriera di quartetto?
Alter Echo ha esordito nelle Piazze della Puglia con  6000 spettatori, con la partecipazione straordinaria di Gió di Tonno.
Nel 2013 debutta al teatro Nazionale e al teatro Nuovo  di Milano. E' stato ospite d’onore per l’evento Gucci Italia.
Nel 2013 collabora con Raphael Gualazzi per la realizzazione del video della sua canzone  "IL MARE".
Un importante Live Concert Sreaming su Un canale Musicale On Line Preludio.it (Milano), lo ha visto protagonista presentando in Prima assoluta "Il Quartetto", scritto appositamente per le musiciste dal Maestro Pianista e Compositore Massimiliano Damerini con il quale inizierà un'intensa collaborazione.
Nel 2014 è apparso sul Set Di "Cuore Matto", un film che uscirà ad Ottobre  con il ruolo di musiciste quartettiste durante una scena  con Gigi Proietti, per la Regia Di Luca Manfredi; per lo stesso film Rai è stato inciso un Valzer per quintetto e pianoforte che sarà poi la colonna sonora dell'intera scena.

Quale repertorio viene richiesto di più, e qual è il vostro preferito?
Il repertorio in assoluto più richiesto è quello classico, tanghi e musiche da film più conosciuti.
Ma l'intento è di far avvicinare il maggior numero di persone, anche i più scettici o i più giovani, alla musica classica cercando di "svecchiare" l'idea del classico quartetto d'archi per avvicinarsi ai gusti di tutti proprio grazie al vasto repertorio che tocca quasi tutti i generi.

A quale progetto state lavorando in questo momento?
Attualmente stiamo lavorando ad un nuovo progetto: “ Alter Echo String Band “ che vedrà l’inclusione nel gruppo di strumenti elettronici per dar vita ad un nuovo genere che lanceremo come “BaRock”, intrecciando la struttura più bella e perfetta della musica classica con il rock-style, avvalendoci del supporto musicale e tecnico del Maestro Pianista e Compositore Alberto Luppi Musso.

Incisioni o collaborazioni in previsione?
Oltre all'incisione per il film Rai, da poco stiamo lavorando per il Nostro EP e, proprio in questi mesi, ad un progetto molto ambizioso che potrebbe vederci in scena sul palco di Sanremo 2015 con un artista emergente.

Come vi immaginate professionalmente fra una ventina d'anni?
Spero ancora tutte insieme con obiettivi musicali sempre più ambiziosi, e all'interno del quartetto naturalmente...

Come passate il vostro tempo libero al di fuori della musica?
Non passiamo il nostro tempo fuori dalla musica, la musica é il nostro tempo!
Comunque, due di noi sono molto impegnate come mamme di bimbi fra gli 8 e gli 11 anni, nel tempo libero c’è chi fa sport come la violoncellista che insegna in palestra varie discipline come il Body combact, il pilates.
C’è chi legge, corre, va in bici, fa piscina, chi organizza eventi e chi sfila sulle passerelle, come il secondo violino che è giunta tra le finaliste di Miss Italia 2011... alla faccia di chi dice che chi è bella non può’ essere anche brava!

Grazie Roberta e tanti auguri per la vostra promettente carriera!

Info: www.alterecho.net  

FB:  https://www.facebook.com/pages/Alter-Echo-String-Quartet/254023064744333?focus_composer=true&ref_type=bookmark

Nessun commento: