Arcus

14 luglio 2015

Tutto pronto a Cremona per la XIV edizione delle Olimpiadi della Liuteria

Nella foto: Edizione 2012


Nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Milano nei primi giorni di luglio, sono stati presentati i numeri della XIV edizione del Concorso Triennale Internazionale degli Strumenti ad Arco "Antonio Stradivari" - legittimamente considerato una sorta di Olimpiadi della Liuteria - che si svolgerá a Cremona dal 4 settembre all'11 ottobre, quasi interamente nelle sale del recente Museo del Violino.
Nella cittá sono attesi 334 liutai provenienti da 31 Paesi, 444 strumenti fra violini, viole, violoncelli e contrabbassi per una edizione speciale in quanto si tratta della prima dopo che "il saper fare liutario cremonese" ė stato iscritto nella lista dei Patrimoni Immateriali dell'Umanitá redatta dall'UNESCO il 5 dicembre 2012, e della prima dopo l'apertura del Museo del Violino avvenuta nel 2013.
La Manifestazione promossa a scadenza triennale dalla Fondazione Stradivari si rivelerá, anche in questa occasione, una opportunitá privilegiata, un punto di confronto per musicisti e costruttori provenienti da tutto il mondo.
Le iscrizioni si sono chiuse a fine giugno e, per l'inizio di settembre, una giuria d'eccezione inizierà a lavorare per valutare la qualità artigianale e la resa acustica di ogni strumento. 
Per questo difficile compito è stata costituita una Giuria d’eccezione coordinata da Paolo Salvelli, presidente della Fondazione Walter Stauffer, composta da cinque musicisti (Robert Cohen, Francisca Mendoza, Patrick Jüdt, Massimo Quarta e Alain Ruaux) e cinque liutai (Andrea Frandsen, Nicola Lazzari, Tetsuo Matsuda, Luca Primon e Raymond Schryer).
Il 19 settembre liutai e musicisti si riuniranno nell'Auditorium Giovanni Arvedi (situato all'interno del Museo del Violino) per la prova acustica -aperta al pubblico- degli strumenti finalisti e in cui i musicisti della giuria si esibiranno suonando gli esemplari migliori, mentre la premiazione finale avverrá il 23 settembre presso il Teatro Ponchielli.
Tutti gli strumenti iscritti al concorso potranno essere ammirati dal pubblico visitando il Padiglione Andrea Amati, sempre all'interno del Museo del Violino, dal 24 settembre all'11 ottobre; quelli che si aggiudicheranno la medaglia d'oro saranno acquistati dalla Fondazione organizzatrice e saranno esposti nella Collezione Permanente di Liuteria Contemporanea del Museo del Violino, a fianco dei capolavori della storia.

Nessun commento: